Le fragranze The Merchant of Venice riprendono l’antica Arte Profumatoria veneziana, raccontata all’interno del Museo del Profumo di Palazzo Mocenigo con sede nel cuore di Venezia.

La sezione dedicata al Profumo si sviluppa attraverso un percorso di sei sale espositive.

Partendo dalla presentazione della storia cosmetica, particolarmente incentrata sul ruolo di Venezia, presenta strumenti originali, reperti storici, testi, documenti preziosi e una collezione straordinaria di flaconi di profumo, veri e propri gioielli dell'antico artigianato.

Tra queste sale viene svelata la storia della profumeria veneziana, le sue origini e il suo sviluppo, con particolare attenzione al ruolo dei mercanti della città e alle materie prime pregiate che trasportavano dall’Oriente in tutto l’Occidente

Il Museo del Profumo

"Un museo dinamico che offre un centro studi sul profumo con corsi di composizione di fragranza, un laboratorio multimediale e una White Room dedicata interamente ad esposizioni temporanee."

Questo percorso è stato realizzato nel 2013 grazie alla collaborazione tra la Fondazione Musei Civici di Venezia e la famiglia Vidal, avvalendosi del contributo di studiosi specializzati e di personalità illustri del mondo culturale come lo scenografo Pier Luigi Pizzi che ne ha curato l’allestimento.

Nello stesso anno, l’azienda veneziana si è aggiudicata il Premio IMPRESA+CULTURA promosso da Federculture.

Museo di Palazzo Mocenigo - Santa Croce, 1992, Venezia.

Per maggiori informazioni visistate il sito ufficiale del Museo: http://mocenigo.visitmuve.it/

Strumenti originali, reperti
storici, testi, documenti preziosi
e una collezione straordinaria di flaconi di profumo, veri e propri gioielli dell'antico artigianato.

Per celebrare la ripartenza,
nel maggio 2022,
sono state inaugurate due mostre innovative:
Accordi di Profumo ed Es-senze




La Perfumery Art Exhibition Accordi di Profumo è allestita presso la White Room al piano terra di Palazzo Mocenigo, rappresenta un invito a riscoprire il senso dell’olfatto focalizzando l’attenzione sui grandi ingredienti della profumeria contemporanea, con un occhio alla sostenibilità e al futuro della stessa.

La mostra – che celebra il progetto di filiera sostenibile del profumo concepito da The Merchant of Venice e Givaudan - è uno straordinario percorso alla scoperta dell’ecosistema sostenibile che ruota intorno a materie prime di eccellente qualità: un viaggio olfattivo che consente al visitatore di scoprire le peculiarità di materie prime tracciabili e di come esse si trasformano e combinano dando vita alle fragranze.

The Merchant of Venice con questa mostra presenta quindi l’omonima linea Accordi di Profumo.





Es-senze. Contemporary artists and scent. An exhibition Ideata e curata da Pier Paolo Pancotto, è una mostra di arte contemporanea.
Al primo piano di Palazzo Mocenigo - Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo - si snoda un percorso multisensoriale composto da installazioni realizzate da dodici artisti visivi internazionali che sperimentano l’uso dell’olfatto e delle componenti sensoriali ad esso correlate nelle loro creazioni.

Tra loro, Mircea Cantor, Mateusz Choróbski, Jason Dodge, Bruna Esposito, Eva Marisaldi, Florian Mermin, Giuseppe Penone, Paola Pivi, Namsal Siedlecki, Achraf Touloub, Nico Vascellari e Luca Vitone.

A completamento della mostra, la presentazione di un documento originale, il Manifesto Flora Futurista di Fedele Azari qui interpretato da Nicola Pozzani, direttore creativo di Mavive, in collaborazione con il profumiere Gael Montero che lo ha tradotto in un profumo originale che evoca l’odore artificiale promosso nel testo di Azari del 1924.



Le mostre sono visitabili tutti i giorni fino al 27.11.22

Product added to wishlist